Soccorso faunistico

P1070359 P1110020L’Oasi WWF Lago di Conza collabora attivamente con il Centro Recupero Animali Selvatici Frullone dell’ASL Napoli 1 (l’unico CRAS autorizzato nella Regione Campania) per garantire il soccorso agli animali selvatici in difficoltà e moltissimo sono gli esemplari che negli ultimi anni sono ritornati alla libertà proprio all’interno dell’Oasi. La maggior parte di questi animali sono uccelli colpiti da colpi di fucile esplosi da cacciatori/bracconieri e, purtroppo,IMG_5079 le ferite da arma da fuoco sono letali nella maggior parte dei casi. Non mancano casi di investimenti, impatti accidentali, animali rimasti impigliati nelle lenze da pesca e animali allevati in cattività che hanno bisogno di rinselvatichirsi prima di poter tornare in natura. Le specie liberate in Oasi dopo la riabilitazione sono soprattutto uccelli rapaci come Poiane, Nibbi, Bianconi ecc. ma non mancano mammiferi come Volpi e Tassi o altre specie di uccelli come Cicogne bianche e rapaci notturni. Assistere alla liberazione di_MG_4149 un animale selvatico è sempre un momento magico che premia i tanti sacrifici di chi opera per la natura ed è per questo che in molti casi tali liberazioni sono aperte al pubblico e si trasformano in una buona occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi del bracconaggio e, più in generale, sull’impatto antropico sulla fauna selvatica.